Un viaggio sentimentale e culturale nel cuore della ville lumière, tra gli intellettuali seduti ai tavolini del “Café de Flore” e le jam session al “Club du Tabou”, 

Così nasce la collezione Esprit de Paris di Яevolution Archstudio by Roberto Bellantoni. Oggetti e complementi che prendono forma attraverso un processo esplorativo e progettuale  dello “stare insieme” colto ed esclusivo, alla parisienne.

È infatti immaginando di moversi tra Jean-Paul Sartre e Simone de De Beauvoir, tra Duke Ellington, e Juliette Gréco, Charles Asnavour ed Édith Piaf,  che il percorcorso creativo della collezione  si materializza. Pensieri, voci e musica, racconti e visioni si rincorrono in un’atmosfera che avvolge, emoziona e spinge a viaggiare nel tempo per partecipare a quella realtà che appartiene al secolo passato ma anche al sogno. Mobili ed oggetti, come fossero persone, assistono ammirati a incontri, conversazioni, e stimolano a loro volta relazioni, diventantando tracce visibili della città francese.

Roberto Bellantoni trasporta la collezione Esprit de Paris in un ideale  appartamento, a Montmartre o in un altro angolo nascosto della città,  ricreando ambienti  dove , stanza dentro stanza si raccontano riti e ritualità    d’ incontri di eleganti momenti di condivisione. 

Ogni pezzo indossa un nome di persona: Didier il mobile bar in ebano acero frisèe, peltro ed ottone dai dettagli ricercati, Marie il carrello con doppio vassoio e rivestimenti in cuoio creato in compagnia del tavolino pieghevole Antoinette, lo scultoreo giradischi Charles, rigorosamente riservato a raccolte di vinili, e ancora Coco e Yves, rispettivamente glacette e porta ghiaccio in ottone rivestito d’argento dalle forme esagonali.  In questo  salotto non poteva non esserci l’angolo per il tè con il sevizio di tre pezzi Genevieve, anch’esso dalle forme geometriche ed  in ottone rivestito d’argento, così come i giochi da tavolo dello shangai, Minou, e dello jenga, Bizet, realizzati con colori e materiali in nuance con la collezione. 

Alla memoria ormai desueta del Fumoir è dedicato il portacenere Bernard, insieme alla scatola per i fiammiferi Brigitte, entrambi in prezioso onice.

Completa la collezione la  reinterpretazione di uno dei pezzi iconici del brand la PREETI Lamp, che per l’occasione si veste di radica bianca assumendo il ruolo de: L’ami en blanc.

BRIGITTE scatola
BERNARD portacenere
BIZET jenga
MINOU shangai
GENEVIEVE servizio da tè
YVES glacette
COCO portaghiaccio
CHARLES giradischi
L’AMI EN BLANC lampada
ANTOINETTE TAVOLINO
MARIE
DIDIER MOBILEBAR